Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

Archivio per dicembre, 2007

auguri di buon anno

oggi è l’ ultimo del anno 2007 io auguro a me ed a voi che il 2008 sia sereno  meno faticoso di questo appena trascorso ma sopratutto che ci preservi da malattie e grandi problemi   di ogni tipo un abbraccio auguri di cuore di un buon anno e una buona vita a tutti voi

mezzanotte al castello prima foto 2007 poppi ar

prima foto fatta da me  del 2007 alle ore 00-01 castello di poppi toscana

che tempo fà

portacappeccina meteo

siamo spiacenti ma per problemi al satelite siamo costretti a non apporre nessuna immaggine lu tiempe è necco stupede ogge c’ e stà li nuvole ma pure necco de sole tante fridde non fà ma massera potesse pure piove e fà più fridde pure. lu sole sponta vierse le sette e mezza e se repone tarde perchè massera vò festeggia pure isse lùddeme dell anne augure da porta capeccina meteo.

emergenza acqua

devesse veni’ lu fridde quille tuoste pe la rottura de li tube del ‘acqua è nu macielle se pò stà senza acqua nadrre pare de di’sa che mereca

soprannomi di casata

virgilio chi ? lu marite de luigina?chi quille de  pecò? lu figlie de ughe. pecò soprannome de casata che cosa è lu sopranome de casata ? cos’ è la casata ?

in due parole : la casata è la famiglia, il nucleo che riesiede nel territorio di ascoli piceno i sopranomi di casata si incomiciarono ad usare all inzio  del 800 all’ epoca i cognomi c’ erano ma si usavano poco e non tutti li conescevano. erà più facile riconescersi per il nome di battesimo, ma spesso accadeva che i nomi fossero spesso  comuni e molti di loro ricorenti  es:emidio(molto diffuso perchè collegato al santo patrono della città di ascoli piceno)poi mario maria gino francesco giuseppe antonio luigi giovanna ect. ect. cosi che si faceva fatica a capire chi fosse il soggetto in questione. inoltre venivano accorciati in maniera brutale e spesso traumatica  in ascolano sterppiate tipo antonio :nto giuseppe : peppe pè pippo: emidio middie nazzareno zè  giovanna : da giovannina a nannina che secondo la mia considerazione personale forse erà ed è meglio e anche più corto chiamarla per il vero nome giovanna ma l’ usanze di quel tempo erano quelle.succedeva spesso che uno cercasse una persona es: mario la risposta erà mario chi? mario “de magnavi’ ‘” e qui scatta il sopronnome de casata, che spesso scaturiva da cose e situazioni alquanto banali della vita di tutti i giorni, tipo episodi che ricorevano spesso in quel nucleo familiare o dai mesteri effetuati da i capo stipiti o dalle struttura fisica di qualche appartenente al sopradetto. es:chigglie de qui-qui perchè pare che uno dei capo stipiti, di sudetta casata facesse il cuoco ed erà di corporatura alquanto esile ed allora da li venne fuori lo pesudomino cuocchitte che molto probilmente poteva sembrare troppo lungo divennne qui- qui. un altro spranome molto remoto della nostra zona erà quello della casata  “chigglie de  ntuozze” questo  prendeva origine molto probabilmente  dalle corporature tozze e tarchiate degli avi di questa casata.i sopranomi di casata più noti nella nostra zona erano diversi alcuni si sono un pò persi nel tempo molti altri resistono ed echeggiano im maniera altisonante come dei veri e propri titoli nobiliari.  da dire inoltre che tutti i soprannomi erano sempre preceduti da “chigglie ” che significa quelli. ora ve ne elenco alcuni : memazza,zaccò,lutasse,magnavi,pecò,crocchia, crucchiò,neccè,cardinà,valurde,cerquattò,fetecchio,ù tuore, pappalo, cintò,paccò ziri’ potrei continuare ancora a lungo ma mi fermo qui come vedete ce ne sono per tutti i gusti alcuni di loro possono sembrare strani alcuni addirittura belli altiri un pò meno ma dietro si celano le tradizioni le storie delle persone  che hanno dato vita alla crescita ed al benessere di questa nostra città

Foto_061507_008

anni 50 momenti di vita

Foto_061507_006

la casata de lu tasse anni 30

manca l’acqua

ascoli da due giorni manca l’ acqua ora è vera emergenza

30122007(001) 

antico lavatoio borgo solestà le fonti ecco come se deve fare per approvigionarsi di acqua non potabile piovana ( come na vodda)

che tempo fà

Foto_061507_003 

portacappeccina meteo

il sole sponta più o meno alle 7 .e mezza e se repone quanne  se pare lù tiempe me pare  buone cè sta lù sole è necco ombruse ma robba de puoche è fatte la guazza fa fridde all’ ombra a lù  sole necco de meno  ù viente nen tira bona iernata

la mia quinta elementare

che roba ragazzi quinta elementare borgo solestà anno 1974 che brividi!!!!!

 Foto_061507_002

si parla di tanto tempo fà ma che bei tempi però e non solo perchè eravano giovani, erano anni dove l’ italia cresceva il ritmo erà lento, meno frenetico di oggi ed eravano tutti un pò più felici. un caro saluto va alla maestra elda zanzi scomparsa qualche anno fà

giochiamo chi ne riconosce almeno cinque

vince una buona bottiglia di spumante per brindare ai tempi andati e l’ anno che verrà buon 2008 a tutti regolamento : i presenti nella foto sono esclusi per ritirare il premio contattatemi

ciao ragazzi un caro saluto da me a tutti voi della mitica quinta di  shangai

  

  

  

  

Tag Cloud