Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

Caro Bambino Gesu’

Mi sono svegliato con le mie poche certezze  e i tanti dubbi che la vita mi offre.Inizio a perigranare faticosamente tra il bagno, camera, cucina, sono svogliato lento anche un tantino confuso. Oggi non lavoro, ho tempo per perdere tempo. Provo a leggere qualcosa, non mi va, allora accendo la tv il telegiornale,  sempre con le solite notizie; emergenza maltempo in primo piano, ma quanto clamore per quattro gocce di pioggia e due fiocchi di neve, siamo a dicembre inoltrato mica a luglio. Cambio canale, film, telefilm, non cè nulla che mi interessa. Cosi’ prendo a  rovistare nei miei pensieri, confusi, non trovo nulla che mi allegerisca l’ animo. Niente che mi renda piacevole questo mattino, umido, nebbioso, fuori e dentro di me. Mi siedo al mio scrittoio “il mio mondo” apro il p.c. inizio cosi a scrivere senza idee, tanto per svegliarmi per impiegare quache minuto del tempo che ho e che non riesco ad utilizzare in maniera utile. Cosi’ ricordo un giorno di un Natale remoto, quando ancora bambino scrissi una poesia per bambin gesù, forse lo feci semplicemente per aggraziarmi le sue simpatie o non avevo già allora niente di meglio da fare, non so’.  Avevo 10 anni al massimo11. L’ ho trovata qualche giorno fa per caso in mezzo a dei vecchi libri ingialliti dal tempo, che riponevo nel fondaco. Poi ho ricordato quella giornata di innumerevoli  anni indietro , la poesia recitava cosi:

Caro gesù bambino.

io bambino come te ti chiedo di non far piovere più

di aiutare la mamma e il babbo perchè son stanchi dal tanto lavoro

fa che questo natale sia bello e che non serva piu l’ ombrello

voglio andar fuori voglio giocare correre gridare

se piace anche a te  vieni anche  tu con me

aiuta tutti i bambini fai che la felicita non esca più di qua

e se quest’ anno regali non avrò io lo stesso giocherò

ma tu gesù fa che non piova più.

Finito di leggerla sono scoppiato a ridere, pensando che bambino scemo ero  oggi sono lievemente migliorato,  mica tanto.Mi sono commosso leggendo quelle quattro righe e pensando che in fondo ho amato sempre la semplicità le cose genuine non complicate senza nessun tipo di artefizio.  Oggi le cose son mutate il mondo è complicato, la vita è dura, è severa, non siamo mai felici, non vogliamo esserlo c’è sempre un qualcosa una virgola, un punto, che non ci fa terminare un percorso con serenità. Un Natale non basta più per essere felici, per correre e gridare, per illudersi che poi vada tutto bene e che domani saremo più buoni, più sereni ,cosi il nostro prossimo.  Adesso fuori piove a me sta bene anche cosi. Oggi non scomodo gesù bambino non gli chiedo nulla per me,  tutto sommato va bene cosi. salute fisica a parte solo io posso avere il controllo della mia vita e delle vicende nelle quali sono coinvolto che dipendono per buona parte solo dal mio modo di affrontarle e risolverle, le responsabiltà se qualcosa non va sono  esclusivamente mie. Perciò e inutile stare qui a lagnarmi con piagnistei e vittimismi inutili.  Cosi’ non vado da nessuna parte. Comunque  due o tre richieste che non riguardano me  al caro gesù  glie le voglio fare: La prima molto  importante che può sembrare scontata è quella di prersevarare il mondo, bambini in testa da malattie e carestie e che sopra ogni altra cosa le ditte farmaceutiche non usassero per  fini ignobili le vite altrui, facendo il gioco delle tre carte con i medicinali, soprattutto con i vaccini quelli che possono   debellare se  messi in commercio infezioni gravi, che generano patologie mortali,  devastanti,  che disseminano lutti. La seconda più difficile che ci  potrebbe togliere dalle scatole Berlusconi,  visto che ci stai gesù, anche la russa, gasparri e calderoli e tò! anche bossi e il trota. il perchè? Non li sopporto proprio.  Questo so’ essere  quasi impossibile ma se ci vuoi provare caro bambin gesù vedi un po’ tu. La terza richiesta è quella che i potenti di questo mondo la smettesero di giocare a “risiko e monopoli”, creando strategie mirate a tavolino a discapito dei molti, i più, solo per apportare significativi benefici  a  pochi eletti. Voglio citare un  esempio, una sciocchezza, qualcuno mi sa dire altresi perchè il costo della benzina aumenta a dismura, proprio in questi giorni quando milioni di automobilisti  si mettono in viaggio?Cito questa notizia, tanto per dirne una, lo so’ è una goccia nel mare ma ragioniamoci un po’ sopra.Caro bambin gesù queste sono le mie umili richieste, magari sono troppo pretenziose, però se ti impegni un pelo qualcosa lo puoi fare, ora che ti ho caricato di tali incombenze ti lascio tranquillo al tuo da fare perchè secondo me da fare ne hai.Io devo andare   sento il borbottio della caffettiera,  stà uscendo il caffè, che mi sono preperato lo vado a spegnere prima che fuoriesca.Ecco fatto spento, ora lo verso in una tazzina, niente zucchero grazie e inizio a sorserggiarlo lentamente. Ne volete un goccio anche voi? noo!!! Avete ragione il caffè rende nervosi.

Se Gesù nascesse ancora, lo farebbe  in un’ officina metalmeccanica.

Se gesù nascesse ancora, non voterebbe berlusconi

Se gesù nascesse ancora, non andrebbe a messa solo a Natale e sicuramente una volta uscito dalla chiesa se incotrerebbe un extra communitario che chiede l’ elemosina o vende qualcosa non lo tratterebbe certo con distacco disturbato dalla presenza.

Se gesù nascesse ancora, non farebbe di certo il faccendiere, l’ intrallazatore e neanche il politico e meno che mai il narcotrafficante.

Ma sicuramente se nascesse ancora, sarebbe in Africa o magari in India a fare il missionario.Farebbe l’ artigiano e pagherebbe onestemente le tasse. Non avrebbe televisioni e contemporaneamente almeno avrebbe il buon gusto di non  fare il presidente del consiglio.

Chi voterebbe? Bè questo è difficile non lo so. Io non sono mica lui.

Annunci

Commenti su: "Caro Bambino Gesu’" (13)

  1. .. come dico spesso se Gesu nascesse ora
    finirebbe a Guantanamo ,,, ma quanto mi piacerebbe un Cristo incazzato che scaccia a pedate i mercanti dal tempio (gli schiaffi di dio appiccicano al muro, cantava gaber e se tanto mi da tanto pure quelli del figlio non dovrebbero essere leggeri ..)

    notte serena
    elisa

    P.s quoto le tue richieste a gesu e …
    tenera la tua poesia di bambino … con quel candore che suscita un sorriso affettuoso …

  2. Caro Nazzareno, è scontato dirti la dolcezza del cuore di quel bimbo che ancora oggi ci allevia dalla fatica del vivere.
    Ma, “sbagli “a chiamarlo: Scemo.
    Quel bimbo era puro e sincero, non ancora ingannato dai
    richiami futili e falsi.
    Non so cosa darei per tornare ad essere. Scema.

    Grazie per questa Tenerezza
    Gina

  3. Bellissima la tua poesia da bambino.
    Mi sono riconosciuta nella tua descrizione del tuo stato d’animo del 26 dicembre……….anche io vagavo per casa senza trovare qualcosa da fare che mi soddisfasse…..
    Se Gesù nascesse ancora…..chi voterebbe? Certo non Berlusconi…..
    Ti auguro un buon inizio di settimana,
    Luciana.

  4. La poesia di Nazzareno bambino è dolcissima, con richieste sempre rivolte per gli altri, i propri genitori e poi ovviamente per se stesso, per la sua gioia. Ma anche la letterina di Nazzareno adulto non mi dispiace, perché sono richieste altruiste alle quali mi associo. Chissà, forse come si è arrabbiato al tempio, si arrabbierebbe contro chi sfrutta e rovina le persone, anche se avrebbe vita molto difficile e come ha scritto Elisa finirebbe a Guantanamo sicuramente.
    Chi voterebbe, sicuramente non il Berlusca hihihiih
    Ciao, buona giornata
    Pat

  5. pif64rebecca ha detto:

    Ciao, so che sono in anticipo, ma non so se trovo il tempo nei prossimi giorni cosi ho deciso ti mandati già oggi gli auguri per l’ultimo del anno.. un sereno 2011 con sincera amicizia Rebecca

  6. non perdere l’ingenuità di quel bambino…davvero oggi ci vorrebbe ancora tanta semplicità nel desiderare le cose….
    come quella di liberarci di Berlusconi, mica è una richiesta esagerata, chiediamo solo un mondo migliore……sperando che il Bambin Gesù ci ascolti, buona settimana

  7. caro Nazzareno, sei una forza, è divertente seguire il tuo pensiero che si riveste di parole e avanza come un fiume in piena. La tua logica non fa una piega, il tuo pensiero di bambino era molto maturo e conteneva in embrione quello che oggi sei, una persona sensibile ai problemi degli altri, i meno fortunati, che continua a parlare con Gesù, magari di problemi un po più complessi, ma sempre con la stessa disarmante semplicità…… hai visto mai ti ascoltasse stavolta!!!!!Un abbraccio maria

  8. Ciao Nazzareno certo una bella lettera ….se Gesù nascesse ancora verrebbe accolto e festeggiato dagli umili, dai poveri quelli senza lavoro, i disoccupati i cassaintegrati e quelle donne capofamiglia con figli come me che non arrivano mai a fine mese….Verrebbe capito e accolto dagli ultimi del mondo quelli che la società scarta…perchè contano solo le persone di potere quelli che hanno soldi …o no?
    Buon prosieguo di festività, ci risentiamo per gli auguri di fine anno.

  9. Un Bambino Gesù a forma d’uomo contemporaneo farebbe un po paura…. classificato fra i santoni e forse fra gli abitanti extraterrestri!
    Belle parole caro, bella poesia… il senso di una vita vera… che forse oggi non c’è più…. e questo sotto sotto ci spaventa tutti!
    Un bacio Nazza!

  10. ciao nazzareno, grazie per aver letto e commentato il mio post 🙂
    ti chiedi chi voterebbe Gesù? ti rispondo subito!
    Credo che Gesù fonderebbe un partito proprio, quindi voterebbe sè stesso, il problema sarà solo che nessuno voterà per il partito di Gesù!
    Ma tendenzialmente Gesù è uno spirituale, quindi non si abbasserà a chiedere consensi ma a diffondere la parola della verità, quindi è molto probabile che se rinascesse oggi, invece di un partito, fonderebbe una religione ma non lo farà, non è necessario perchè ha già insegnato quello che doveva insegnarci. Difatti dipende da noi capire.
    In ogni caso non eleverei la politica a religione: non si può dibbattere sulla fede e non esiste la fede politica, è sbagliato perchè farlo porta all’odio.
    Buon 2011! ciao 🙂

  11. forse anche Gesù bambino è cresciuto e oggi invece di asoltare le preghiere delle persone sta lì a giocare con la play station 😛

  12. il bambin gesù nascerà quando noi avremo ala capacità di accoglierlo, qualunque cosa ciò significhi—

    in qualunque giorno dell’anno—

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: