Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

Cosa ci rende banalmente comuni, quali sentimenti. L’ amore sicuramente è uno di quei sentimenti che ci rende cosi’: banali, deboli,  esposti ai venti degli eventi che si rincorrono spesso inutilmente tra le nostre vite; creando cosi in noi delle illussioni di felicità di artefatto benessere. Riflettevo su tale considerazione,   mentre ero intento ad armeggiare con la mia serratubi stringendo dei manicotti metallici, per cercare di arginare, riparando  una perdita d’ acqua di un lavello, di una cucina, in un banale  condominio periferico ai margini della realta.  L” ennisima riparazione l’ ennesimo lavandino aggiustato, un altro cesso da sturare  poi per oggi avrò finito. Sarò finalmente a casa.Scusate non mi sono ancora presentato; Sono Gino idraulico quarantacinquenne,tranquillo almeno cosi appaio agli occhi degli altri, ho qualche amico con cui parlare e giocare a briscola, delle passioni: amo il calcio, mi piace dormire, ma non dormo mai, o meglio dormo poco.Una bella separazione alle spalle, di un matrimonio durato circa- anzi togliamo il circa, dieci anni, con Gloria, la mia ex moglie  da cui è nato un figlio: bello come il sole, peccato che questo sole sorga molto poco, nella mia vita.Questo tasto meglio non toccarlo, lasciamo perdere. La mia ex incassa pretendendo con mia puntualità gli alimenti. Lei in contrapposizione non è cosi precisa e nemmeno onestà, non  facendosi trovare la domenica, quando dovrei passare a prendere mio figlio per trascorrerci poi la giornata,  rendendo irreperibile anche  Kevin.   Cosi si chiama il mio ragazzo, Kevin. Che nome del cazzo, non mi piace, non mi è mai piaciuto; Gloria  aveva scelto quel nome  e quello gli ha dato,  in riverenza della bellezza  di Kevin Costner- l’ attore americano di balla coi lupi, tanto per intenderci- che a detta sua oltre che essere bello e affascinante era  si  un uomo da sposare, non come me un fallito, inconcludente, banale, idraulico di paese,tra l altro sempre con la testa tra le nuvole. Sinceramente io non so se Costner avrebbe sposato Gloria- penso di no! mica è scemo, lo scemo ero e sono  io secondo la megera sopra in questione. Io avrei voluto chiamare mio figlio:  Filippo, come  mio padre, che di certo non faceva l’ attore come Costner, ma sicuramente era  una gran brava persona; ora purtroppo non c’è più è volato in altri  lidi   lassù nel profondo azzurro del cielo. Mio padre era veramente una buona persona: era onesto, saggio e voleva bene e rispettava sempre  e dico sempre il suo prossimo.Un  modello da imitare. A parte ciò- Filippo è un bel nome, noo ! non trovate! si un bel nome! e comunque a me piace.Sono già le sei è buio fa anche freddo in questo gennaio, dell’ anno appena inziato.L’ oroscopo si preannuncia scintillante:  i pesci il mio segno, saranno a detta di questi cosidetti maghi dell’ astrologia  dominanti, brillanti, sfavillanti- ad aprile poi fuochi d’ artificio, sono previsti dei cambiamenti significativi e positivi adirittura sbalorditivi. Non è che alla fine sti pesci volano. bo!!! Voi avete mai visto dei pesci volare, io no, o meglio una volta si, fuori dalla finestra quando una sera rientrai a casa- Gloria stava  cucinando dei merluzzi e come al solito mi aggredi per futili motivi apostrofandomi pesantemente contro.Io colto da irrefrenabile ira presi quei cazzo di merluzzi e li scaraventai fuori all’ aria,giù nel vuoto,  cosi’ costatai che i pesci a volte volano. Comunque speriamo che questi scenziati delle stelle ci prendano; di solito quando le cose vanno male ci beccano sempre, ora staremo a vedere, crederci non costa nulla. Dicevo di kevin mio figlio 11 anni bambino sveglio normale vivace e straffotente come la madre. Che matrimonio del cavolo il mio, dieci anni di litigi, soffernze, disagi, per farla breve poche rose tante spine:  come direbbe la mia cliente amica Lella” c’est la vie” . Imbocco la salaria, esco fuori dal traffico convulso del raccordo e sono a casa. Eccomi arrivato nel mio paesino in collina, alle porte della città eterna, qui si respira aria salubre, che odora ancora di pecorino e cicoria campagnola,  c ‘è buona vita poco stress. Ora vivo solo, ad attendermi il solito rubinetto sgocciolante del lavandino della cucina , (dovrei chiamare un idraulico)  i soliti piatti sporchi della cena, della sera precedente, dovrei lavarli; che palle! dovrei cucinarmi, che aripalle. Ci penso dopo, ora vado a farmi una bella doccia,  ci vuole ! tonificante, ristoratrice.Nel contempo un sms fa illuminare il display del mio cellulare il messaggio è di katia; la mia nuova compagna, forse meglio definire fidanzata. Il post recita cosi’ : Che fai amore sei a casa? mi chiami quando puoi! ti penso. ciao K. Ma cosa avrà da pensarmi: visto che l’ ultima volta che ci siamo visti due giorni orsono non abbiamo neanche fatto l’ amore ci siamo annoiati in una indifferenza totale in una squallida pizzeria, raccontandoci le solite cose, niente di straordinario  e poi ognuno a casa propria- bacetto buonanotte e via-  forse saranno due settimane che non facciamo sesso bo!!! chi se lo ricorda più. La fiamma dell’ amore se mai si accesa si stà spegnendo e neanche troppo lentamente. Katia ha 30 anni è giovane carina un pò in carne, comunque nell’ insieme una bella donna, semplice, brava un pò scontata. Gli voglio bene, l’ amo? direi di no! gli voglio bene! questo sicuramente. Ad ogni caso si vuole bene anche agli animali, per esempio  io adoro kira la mia fedele cagnolona: un labrador. Comunque  senza divagare più di tanto penso che la nostra giovane storia (5 mesi di vita)  stia per giungere  al capolinea, non credo che vada avanti ancora per molto tempo. Non abbiamo molto quasi niente in comune.Lei canale 5 grande fratello amici, i tronisti di Maria(de filippi) per carità niente di male. Io Santoro, Floris, raitre, Fazio. Io libri: Gomorra, L’ultimo che ho letto. Cechov, Bukowski,kerouac. Lei: Stop, Novella 3000, 4000, bo! anche qui niente di male a frequentare queste tipo di letture. A me comunque non mi interessa un emerito fico secco di bonolis che si separa dalla moglie, della Ferilli che cambia uomo, di Belen che con Corona fanno scandalo e via via discorrendo, sono affari loro. Ho fatto la doccia sto bene mi sto rilassando: apro il frigo, Madonnina mia che deserto, dentro un finocchio che avrà circa un paio di mesi, tra poco cammina, baratoli di sott’ oli dall’ aspetto poco edificante, un salamino piccante, del formaggio; ok, cè materiale per farmi un panino- tiro fuori una birra, la apro ne gusto qualche sorso, accendo il pc vado sulla posta. Niente, cazzate, facebook, solite  stupidaggini, allora apro il mio spazio quello dove  scrivo; Dimenticavo di dirvi che ho avuto sempre la passione di scrivere- oggi la stò alimentando e curando sempre di più -cosa scrivo ? Brevi racconti, poesie, notizie, cosucce cosi’; A me piace scrivere mi rilassa mi porta fuori dalle dimensioni reali mi fa viaggiare su una fantasia controllata regolata da minuziosi ponderati dettagli in altro modo cerco di costriure un mondo che si aggrada a quello che io vorrei che fosse.Gloria quel malvaggio essere, la madre di mio figlio, osteggiava questa mio trasporto per la scrittura, sbeffeggiandomi. Dicendomi : ma tu cosa vorrai mai scrivere? sei uno straccio di idraulico ignorante, che a malapena ha preso la  terza media! Cosi fù che mi fece passare la voglia di coltivare questo mio hobby. Stasera invece, ho proprio voglia di scrivere- prima però devo chiamare Katia:  ma quasi quasi non lo faccio, tanto lei è giovane si rifarà una vita e si. Ma che penso; Allora mentalmente l’ ho già lasciata ba!!! chi se ne frega. Tanto se non è, non è.All’ improvviso mi torna in mente Carla. Chi? Direte voi.  5 anni di convivenza, che bella storia finche è durata.Carla che donna fantastica.  Va bè di questo ve ne parlerò un altra volta. Ora basta fare confusione- addento il mio panino e mi metto a scrivere . Cosa sto scrivendo ? Curiosi é!!! ve lo dirò, ve lo dirò! ciaoooo

Annunci

Commenti su: "confusioni d’ amore (primo episodio)" (16)

  1. silvia in fondo al cuore ha detto:

    Appassionante…..a quando il seguito?……Scrivi davvero molto bene….meglio di alcuni libri che ho letto…. Ciao Nazzareno ti auguro una buona serata!

  2. …scrivi in modo leggibile e scorrevole, mi piace…
    attendiamo la conferma che katia abbia preso altre strade…allora… ciaoo

  3. Bravo, complimenti….bellissimo racconto, però non farci aspettare molto per la conclusione…
    Buona serata

  4. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    Ciao Giorgio, ho letto con molta attenzione un po’ della tua vita, anche io sono pesce e amo scrivere dal età della adolescenza.. mi dispiace per il tuo matrimonio, ma ti posso consolare anche io ho un matrimonio fallito dietro le spalle.. ma poi alla fine ho trovato l’uomo che mi regala serenità e amore. Anche a me non mi piace il nome Kevin, sono per i nomi tradizionale e Filippo sarebbe stato forse meglio.. Mi piace il tuo modo come scrivi, forse anche io un giorno racconto qualcosa della mia vita.. per il fatto che sei idraulico non vuol dire niente, conosco studiati e sanno solo parlare del loro lavoro, e tutto finito li.. beh ora smetto a scrivere aspetto la seconda puntata ti abbraccio Rebecca

  5. Ciao Nazz, davvero interessante, aspetto anche io il seguito di questa storia, è un racconto sottilmente ironico, questo personaggio non è stato molto fortunato ma sà anche prendersi un pò in giro, così è la vita un pò triste ma in fondo se ci prendiamo un pò in giro troviamo anche il tempo di sorridere e possiamo pensare che magari non è mai troppo tardi per riprendere in mano i nostri sogni. Bacioni!

  6. 🙂 Stavolta ho letto tutto!
    Penso che bisogna coltivare i propri interessi e le proprie passioni. Se la scrittura e’ uno di questi continua a leggere e fermati a guardare, sentire e condividere.
    Un saluto
    Dona

  7. Immersa, fino a non respirare, nel tuo novellare cristallino, e accattivante, che intriga la mente e il cuore.
    Gino, è un eroe dei nostri giorni, che si arrabatta alla
    meno peggio per sopravvivere alla vita.

    Grazie
    Con Amicizia
    Gina

  8. Avvincente, l’ho letto tutto d’un fiato…aspetto il seguito!Un abbraccio e complimenti, Naz, sei bravissimo!

  9. Continua a scrivere, che piaccia o meno agli altri, continua perchè la scrittura sa essere catartica, sa far riflettere e ponderare, sa liberare, sa far volare.
    E poi tu scrivi bene, sei immediato e fluido.
    Aspetto anche io il seguito.
    Maria Rosaria

  10. Scorrevole… equilibrato… maturo…. soprattutto sentito e vissuto!
    Memorie di un play boy mio caro? hahahaha scherzo…. ma son belle… avvisami del seguito!
    Un bacio tesoro e…. consdera l’idea pazza che ho avuto e che trovi qui…. mi piacerebbe che ci fossi anche tu…. ti stimo troppo per perdermi proprio te!…. Dunque, leggi qui:
    http://iomilu.wordpress.com/2011/01/07/e-adesso-viaaa-nel-nuovo-anno-da-conquistare/
    e fammi sapere !
    P.S. : Messaggio predefinito per tutti!: ( per chi non sa farlo…. lo faccio io…. mamndatemi il vostro gravatar!)

  11. Ammappate questo idraulico quanto è bravo a scrivere 🙂
    Bello, letto senza mai fermarmi un attimo, scorrevole, interessante e anche con quel che di misterioso che incuriosisce. Piccolo appunto, correggi i vari refusiiiii o non ti pubblicano il libro ahahhaha. Scherzo ovviamente, si sente che è scritto di getto, che è nato perché molto sentito. Complimenti, non farmi aspettare troppo per il seguito però.. Ciaoooo

  12. Bravo continua che viene fuori un capolavoro perchè la vita stessa anche quella di un idraulico è una storia fantastica…..
    mi piacerebbe continuare posso? solo una frase:
    ” ecco apro facebook dò un’occhiata in giro…la cerco …eccola è lei..”
    Si perchè l’draulico ha un amore segreto su Fb.
    Beh anche a me piace scrivere…
    Aspetto con ansia il seguito, buona serata

  13. Di solito di fronte a dei post troppo lunghi, getto la spugna e alzo i tacchi! Invece stavolta ho letto tutto tutto con piacere. Complimenti, è davvero una rarità trovare una storia di vita vissuta cosi intensa e bella. Grazie!

  14. Ciao Naz!
    Ti ringrazio di entrare nel mio “mondo”…
    Scusami se io non vengo spesso a trovarti,
    ma sappi che apprezzo ogni tua parola.
    Un abbraccio dolce amico!
    Marty 🙂

  15. Ho fatto bene a temporeggiare nella lettura così mi posso godere subito anche la seconda parte, lo so sono curiosa e pure viziata, voglio subito il seguito altrimenti m’innervosisco soprattutto quando il testo è avvincente come questo.
    Ho apprezzato molto un passaggio in particolare riguardante il ‘figlio bello come il sole, peccato che questo sole sorga poco nella mia vita’.
    Hai una sensibilità fuori dal comune!
    Un abbraccio e adesso commento anche il seguito!

  16. Io l’ho letta all’indietro questa storia bellissima, il finale mi ha spinto a leggere l’inizio, ma sei proprio sicuro di essere un semplice idraulico?hai un modo straordinario di raccontarti. ciao Maria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: