Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

rami secchi

torno da una battaglia.

mai combattuta,  persa.

 disilluso nelle speranze,

che riponevo in ideali mai compresi,

 ma accettati.

 scruto l’ orizzonte:

 fra i bruniti monti

 non esiste che il nulla.

 il mio banale interesse

incagliato  nell’ ossessione della mia brama

spenta ,sopita svanita nell’oblio dell mio giovane insorgere.

 armeggiò disperato nelle tasche della mia coscienza

  nulla trovo.

 finalmente stanco su un sasso mi adagio;

non chiedo perdono non imploro innocenza 

la notte densa si posa avvolgendo il mio respiro,

 la mia fatica, le mie illusioni, le rivincite

domani

 nel giorno che sarà

  certezze, futuro

 io non dipingerò colori non avrò.

il nervoso vento  cancellerà

 le tracce del mio vigliacco passaggio:

 dal fosco venuto nel fosco scomparso.

rami secchi rumorosi, naturali muoiono.

 la quiete inonda l’ incessante arrovellare

 un flebile alito di vita

 confuso, gracile

 si stringe  al mio petto.

il purpureo sangue,  insolente sgorga;

fluendo copioso sulla mia  lacerata, 

sporca anima.

sono morto, defunto, ucciso.

  di alcun trapasso son degno.

gelide gocce di rugiada

 bagnano i miei occhi ,

lacrime incolori ora,

 ornano il  corpo esamine

a chi ha commesso errori. sbagliando, corrotti da vili scopi.  ideali camuffati  da cause false malsane spacciate per giuste occasioni di DOVUTA  rivalsa .

 vite spezzate .

                                                     RAMI SECCHI

Annunci

Commenti su: "rami secchi" (22)

  1. silvia in fondo al cuore ha detto:

    Purtroppo capita…..ma chi non sbaglia? Ognuno ha commesso i suoi errori nella vita….alcune volte sapendo di sbagliare…..altre in buona fede….ma pur sempre errori. L’importante è rendersene conto e, quando possibile, cercare di rimediare……. Non sono credente, ma penso che nulla sia più giusto della frase “chi è senza peccato scagli la prima pietra!”…….. Buona giornata Naz, un abbraccio!

  2. samshara ha detto:

    buongiorno nazzareno per ora ti lascio un saluto, vado di fretta ma tornerò con calma per leggere la tua poesia. un sorriso Sam

    • chiamiamola poesia si. in realtà altro non è che un mio pensiero: su vite che si sono spezzate . proprio come rami secchi, per via vuoi dell’ acerba età ma soprattutto per non aver capito che gli ideali sono pura illussione, creati ad arte da i potenti, che sono senza scrupoli e senza cuore. questo mio pensiero o poesia che sia! abbraccia un discorso molto ampio, più di quello che in realtà si configura, difficile da spiegare in due parole.grazie di cuore a voi che mi seguite e che interagite con me, comunicando in questo spazio. per questo vi saluto con un enorme abbraccio. ciao a Silvia, Donatella, Ivana,Elisa, Gina. buonanotte N.

    • benvenuta Sam. grazie buonanotte N.

  3. Una breve ma lunga riflessione poetica sulla
    fragilità dell’ animo umano.
    Nessuno è immune da colpe e peccati, ma
    tutti abbiamo una Coscienza per poter valutare liberi
    il Bene o il Male.
    Tanti non la usano e pensano di averla sempre
    pulita.

    Magnifico pensiero
    Grazie Nazzareno
    Gina

  4. Dura, molto dura . Sbagliare è umano, ma farlo perché corrotti da scopi vili, non riesco ad accettarlo, perché penso non sia uno sbaglio, ma una scelta voluta. Accetto di più chi erra per un ideale, convinto che quello che sta facendo è giusto, ma per sua scelta, non perché spinto da altri. Anche se spesso si fa del male ad altri con i propri errori, penso che se alla base c’è la buonafede e non l’intento di fare del male, poi ci debba essere una possibilità di riparare, di rinascere e cercare di porre rimedio a ciò che si è fatto. Ma se lo si fa consapevoli di fare del male, perché per arrivare al proprio scopo si pensa che tutto sia dovuto e lecito, allora no.. mi è veramente difficilissimo accettarlo
    Forse ho scritto cose che nulla hanno a che fare con quanto da te scritto, ma le tue parole hanno fatto uscire queste da me. Ciao, buona giornata
    Patrizia

    • discorso complicato. no non hai scritto cose che non hanno nulla a che fare, anzi sei andata molto vicino a quello che io volevo far intendere..io parlo di cose che non riguardano la mia persona, parlo di ideali nei quali s’ è creduo, difesi fino allo strenuo. lotte armate guerre partigiani . mi riferisco al terrorismo rosso, nero, non ha importanza. parlo di persone che credevano in quel che facevano perchè secondo loro il mondo non andava bene e di conseguenza la loro esistenza perchè altri impedivano questo cioè il nemico. Poi quando scoprivano di essere stati usati, ed i loro ideali erano solo dele manovre pilotate da alte sfere (i potenti le lobby governative)ed il loro nemico alla fine era un uomo simile a loro stessi.. tu magari avevi anche ucciso ma in realtà avevi ucciso te stesso perciòeri e sei morto due volte e non parlo di metafore.discorso lungo e complesso. vorrei discuterne in maniera più esauriente. ma così non mi è né facile né possibile un grosso abbraccio a te spero che ci hai capito qualcosa in questa mia risposta.un grande abbraccio e grazie per le tue graditissime visite qui da me buonanotte.N.

  5. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    Ciao caro Nazzareno.. nessuno di noi e perfetto, ma e già un passo in avanti se ci rendiamo conto quando sbagliamo… scusa la mia lunga scarsa presenza nel tuo blog, ma mi sono preso un pò di tempo per altre cose.. e pian piano tornero ti abbraccio con sincera amicizia Rebecca

  6. Siamo umani..sbagliamo..magari in buonafede e credendo di fare la cosa giusta … nessun rimpianto e nessun rimorso Nazza …. accettiamo la nostra fallibilità..anche se è dificile … un caro abbraccio …

  7. Nazz….
    m’hai lasciato senza parole…

    …chi è senza peccato scagli la prima pietra…
    riparati bene…perchè ne arriverà una scarica…
    difficile trovare chi ammette le proprie mancanze, gli errori
    a volte anche reiterati…
    Gli errori si commettono anche in due…è una catena che tiene legati..a volte per lungo tempo.

    vento

  8. I rami secchi del nostro passato pesano come macigni ma la vita continua,certo gli errori non si possono cancellare ma guardare avanti e non lasciarsi sopraffare ci dà la possibilità di cogliere nuove occasioni…e di ricominciare.
    Stupenda e denza di emozioni la tua poesia caro Nazz, ti auguro una buona serata

  9. Sbagliamo tutti caro Nazza, ma l’importante è saperlo ammettere prima con se stessi e poi con gli altri.
    Se un uomo sa essere uomo deve farlo e nulla potrà fermarlo dallo spiegarsi e dal farsi capire.
    Come stai amico mio?
    Son tornataaa!
    Finalmente l’adsl è ripristinato!
    Ti lascio un abbraccio…. ricominciamo a ritrovarci sotto l’albero di WordPress?
    Dimmi…. che hai fatto di bello in mia assenza?
    I miei ringraziamenti a tutti quelli che mi hanno scritto mentre non c’ero sono qui:
    http://iomilu.wordpress.com/2011/05/19/evvivaaa-pali-telecom-e-linea-ok-ben-ritrovati/
    Ciaooooooooooooooooo!
    Carmen

    • WAOOO……….. EVVIVA FINALMENTE Cè L’ HAI FATTA ECCOTI QUà. io stò bene. spero anche tu, credo che nella tua nuova casa, proceda tutto a meraviglia. grazie. a risentirci presto un bacio a te e un saluto alla tua famiglia. AUGURI PER TUTTO. N.

  10. Simona ha detto:

    Buon week-end Nazzareno.. cerchiamo almeno di imparare dai nostri errori, a presto:)

  11. Molto triste, Nazz..
    Ma la tristezza fa parte della nostra natura..
    e ti lascio un altro mio scritto, dall’altro blog..

    http://rosadirasonero.wordpress.com/2011/04/18/defraudata/

    Vedi che le disillusioni appartengono a tutti, purtroppo, ma servono almeno ad evitarci le successive , almeno lo si spera sempre.
    Buon fine settimana “Milanese” 🙂

    Loredana

  12. posso capire un uomo che sbaglia per se stesso, per la sua vita: è umano, capita a tutti di sbagliare. e la fortuna più grande è rendersene conto ed avere la possibilità di rimediare in qualche modo.
    Ma non capirò mai, non giustificherò mai, non perdonerò mai chi impugna una pistola contro un altro essere umano, chi mette una bomba in piazza o in un metrò affollato per inseguire un ideale politico, chi violenta una ragazzina, chi ammazza di botte la moglie, chi fa una rapina a mano armata.Mai, non lo giustificherò mai, nemmeno se è stato soggiogato dai potenti, perchè un uomo, se tale è, ha sempre una propria ragione ed una propria coscienza che lo dovrebbero far fermare un attimo prima dell’irrimediabile.
    Ciao e buona serata.
    Maria Rosaria

  13. BUON SABATO E BUONA DOMENICA, NAZARENO…

    http://marghemar.wordpress.com/2011/05/20/vi-auguro-un-felice-week-end-con-il-nostro-folklore/

    CON IL NOSTRO FOLKLORE
    Ciao Naz.

    Marghian

  14. Errare umanum est, sed perseverare diabolicum……. un errore può capitare e si può sempre rimediare, sono le recidive che creano poi il reato vero e proprio, il meccanismo perverso che intrappola senza via d’uscita. Buona domenica Naz!!! un abbraccio , Maria.

  15. ” ho sempre dato molto poco peso alla virtù e non ho mai capito bene perché si debba trovare tanta colpa nell’errose” F. De Andrè

  16. Quando un uomo tira il conto..e nel suo bilancio trova sbagli e disillusione..è davvero un brutto momento.
    E’ vero, sbagliare è umano..forse nella natura delle cose, anche se l’autocontrollo, la coscienza dovrebbe essere un reterrente come un freno a mano tirato d’un colpo, l’attimo prima di fare il botto..ma quando ci si rende conto di aver sbagliato perchè sedotti, vuoi da un illusione, vuoi da un sogno, vuoi da un ideale..il dolore è duplicato.Perchè in quel preciso momento ci si rende conto di essere stati carnefici e vittime al contempo.
    Un abbraccione Nazz
    Vera

  17. sei un bravo poeta soprattutto nel descrivere emozioni e momenti difficili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: