Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

dieci e venticinque


OROLOGIO FERMO ALLE STAZIONE DI BOLOGNA.
BOLOGNA DUE AGOSTO 1980
PER NON DIMENTICARE.

Annunci

Commenti su: "dieci e venticinque" (16)

  1. silvia in fondo al cuore ha detto:

    Ricordiamolo almeno noi, sempre caro Naz…..c’è già chi se ne dimentica!!!!! Buona giornata caro amico, un abbraccio!

  2. Simona ha detto:

    Grazie a te me ne ricorderò..
    Un abbraccio Nazzareno e una buona giornata, ciaooo:)

  3. me lo ricordo benissimo. Terribile.

  4. Per chi ha coscienza, impossibile dimenticare. Molti lo hanno già fatto purtroppo e da tempo…
    Ciao, Patrizia

  5. Impossibile dimenticare dolce Nazza!
    Un abbraccio tesoro, io son tornata!

    • si impossibile! ben tornata, cara Carmen ti rileggo con vero piacere, stai bene ? mi auguro di si. Un abbraccio immenso per te.

  6. come si fa a dimenticare un’ atto così vile? chi ha una coscienza non può..
    buona giornata naz..

  7. Le Istituzioni dimenticano, Noi no…..
    Un caro saluto Naz

  8. Impossibile dimenticare, concordo con gli amici, mi piacerebbe però che “tutti…” ricordassero…
    Una buona giornata Naz
    Fata scalza

  9. E’ giusto e doveroso ricordare quell’atto di viltà tremenda. Mai dimenticare, mai.
    Ciao,
    Marirò

  10. il primo agosto del 1980, erano circa le 11 io con altri amici mi trovavo alla stazione di bologna, tornavamo dalle vacanze. Avevo 18 anni erà la prima volta che vistavo bologna, ricordo vividamente quel giorno. nella stazione,c’ erà un via via caotico migliaiia di persone, se ne incontravano di tutti i tipi molti i giovani con i loro zaini, chitarre speranze allegria voglia di vivere. Un mondo nel mondo, un oceano di colori. il giorno seguente vedendo le immagini alla tv tutto erà mutato solo dolore, disperazione, morte. non capivo non credevo a quello che trasmettavano i vari tg.non posso dimenticare. Non dimentico.

  11. Non è possibile dimenticare lo scempio compiuto da vermi schifosi (con tutto il rispetto
    per i vermi)
    Una prece

    Un caro saluto
    Gina

  12. Tu quel giorno eri proprio là in quella stazione, io ricordo che ero passata vicino solo poche ore prima, all’alba, e quel mio passaggio che sarebbe stato dimenticato come molti altri durante la mia vita è rimasto, invece, vivido nella mia mente proprio perché legato a quella grande tragedia: anch’io non lo dimentico più. E ripassando successivamente da quella stazione, in sala d’aspetto, quelle fotografie ti tolgono la parola…poveri, inutili morti! Però, forse ci fanno riflettere sull’idiozia umana!!!

  13. loredana ha detto:

    Non dimentichiamo…mai
    Purtroppo le cose da non dimenticare diventano sempre di più. La scia di morte si allunga sempre e noi restiamo qui con la memoria piena di dolore.
    Un abbraccio, caro Nazz
    Loredana

  14. Ein lieber Gruss und ein schönes wwkend Gruss Gislinde

  15. Simona ha detto:

    Buona e calda domenica Nazzareno.. un abbraccio e un sorriso:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: