Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

Solo un libro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il suono di questo nostro destino si è spento, affogato nella mia stupidita. Mi rivolto in questo letto strigendo a me il lenzuolo quello adornato da dozzinali tulipani gialli, quel giallo che tanto ti piaceva, ci piaceva. Le tue foto le tue collane, non oso toccare nulla, sei ancora qui; non ci sei più sei andata via o meglio io ho fatto in modo te ne andassi. La luce dell lampadario è troppo forte, accecante, fastidiosa, in questa camera troppo grande, troppo vuota, regna solo l’angoscia. Ho voglia di buio del tuo corpo, ancora ascoltare il tuo respiro, il tuo sorriso. Sono lacrime di coccodrillo le mie dirai. Non lo sò forse? Un malessere reale spigoloso senza eguali si ostina soggiornando in me da svariati giorni, innumerevoli, non li conto più. Sono appassito non posso che dire un altra volta mi dispiace. Sono un uomo senza pace, senza cuore lo dimentico nel fondo della mia arroganza, sono così, un maledetto, sono nato per ferire e ogni volta che succede muoio. E’ andata così, è andata male, rimane solo un triste sciocco mi dispiace e lentamente muoio ancora.
Ora aspetto vederti tornare.
Sò perfettamente non lo farai. Stavolta, NO NON TORNERAI.
FINE.
Cosa altro può dire un narratore più di quello che hanno già detto i protagonisti nulla. Solo fantasia, è solo vita, solo un amore infranto, un farsesco inutile sentimento defraudato, è solo un libro. Lo chiudo l’appoggio sopra al comodino, spengo la luce, i miei gli occhi finalmente riposano, BUIO.
Ora ti vedo sei solo un’ immagine riflessa nel lago delle mia desolazione
una banale illussione.Stavolta no non tornerai.
Ciao.

Annunci

Commenti su: "Solo un libro." (32)

  1. se la vita fosse così semplice…..chiudiamo il libro spegniamo la luce e buonanotte
    buon inizio settimana Naz…..

  2. ..è toccato a molti di noi, chiudere un libro e lasciarlo sulla comodina…
    ..che sia storia o solo un racconto poco importa…
    quando si spegne la luce e si spengono i riflettori…quel
    senso acchiappa prepotentemente ….poi scivolerà , ma con molta calma.
    Ripasso caro NazZ….
    vento

  3. quel senso di impotenza che ci coglie alla fine di una storia, che sia vera o solo scritta…
    ed allora non rimane che chiudere il libro, ed aspettare un’altra storia…
    Un abbraccio, Nazz, e buona serata

    Loredana

  4. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    Ciao Nazzareno, spero che sia soltanto un libro.. altrimenti diventano tempi tristi e dolorosi.. serena serata ti abbraccio Pif

  5. Il protagonista ha avuto l’attenzione di dire un banale ” mi dispiace”… è tanto sai? ci sono racconti dove chiude la porta e sparisce nel vuoto… ancora più triste e non credo come afferma Vento ( anche se mi piacerebbe crederlo…) che il tempo lenisca il dolore… quello potrà attenuarsi… ma farà sempre capolino soprattutto se il protagonista si ritrova con un pezzetto di cuore in più che appartiene a chi ha amato e deluso…
    Sarebbe bello, facile spegnere la luce del comodino ed abbandonare ogni disagio…
    Mi piace tanto come scrivi…
    Un abbraccio caro Naz

  6. in fondo al cuore ha detto:

    Il tuo modo di scrivere è emozionante e coinvolgente…..sì spero davvero sia solo un libro, un abbraccio Naz!

  7. Ed anche se non torna, che importanza ha? Quello che doveva essere vissuto lo è stato… neppure il più grande amore cambia la nostra natura…

  8. Beh, non so perchè ho la sensazione che tu non stia parlando vramente solo di un libro…
    Se è vita vera, mi dispiace molto, sento molta molta tristezza…
    Ti auguro che, comunque, non sia così…
    A presto, Naz, buona serata… 🙂

  9. Spero non sia un racconto personale, un forte abbraccio Nazzareno..

  10. Se fosse solo un libro non farebbe così male, sono i libri della nostra vita, le nostre pagine che lasciano questo senso di perduto, di vuoto, di malessere.
    Un abbraccio, Pat

  11. Smorzare una storia come si fa con un lume, è
    dannatamente dolorosa,ma anche ai “vecchi” libri si cambia copertina
    Con Amicizia
    Gina

  12. ciao nazz…

  13. Cinicamente, ci provo, ti dico: si finisce un libro, lo si chiude e se ne apre un altro.
    Più bello? Meno bello?
    Difficile da dirsi.
    Di certo sarà un libro diverso.

    Un abbraccio

  14. nei libri spesso si leggono storie non tutte hanno un lieto fine. CERTO si può leggere un altra storia anche no, magari solo alcune pagine chissà.GRAZIE buonaserata

  15. Il libro della vita non ha sempre le pagine che vorremmo leggere…ma la speranza è quella di poterle riscrivere…
    Bellissimo questo racconto, anch’io ci vedo una traccia autobiografica…
    un abbraccio

  16. Amori come i libri..mi piace questa metafora! Leggiamo molti libri, ma non tutti ci emozionano allo stesso modo, alcuni, una volta letti è facile chiuderli,posarli sul comodino e spegnere la luce, altri anche se li finiamo ci rimangono dentro per sempre..
    Ciao, serena sera

  17. accantoalcamino ha detto:

    I miei amori sono stati spesso come libri, li aprivo, leggevo le prime righe e mi accorgevo che pensavo ad “altro”, altri che non chiudevo finchè non arrivavolla fine..perchè tutto, l’amore come i libri finiscono per darci il modo di iniziarne altri.
    Anche se spesso “racconti” la “tristezza”, io da te respiro un’aria positiva che mi mette serenità e mi ridà il malumore che altri “bontemponi” mi tolgono.
    Un abbraccio (sempre che non faccia ingelosire nessuno 😉 )

  18. Ciao caro Naz.. io sto bene grazie… e tu come stai?
    Il racconto è bellissimo anche se non ha un lieto fine…..
    Anch’io spero che non sia un racconto personale…
    ti auguro una serena notte e ti lascio un grande abbraccio!!!!!
    Clicca

  19. Scrivi molto bene; racconti di vita e per sentirli così, bisogna averli vissuti. E’ proprio quando chiudi il libro e spegni, che sentimenti, ricordi, rimpianti, nostalgie, pentimenti si accavallano……. Sei molto bravo! Buona giornata.

  20. Valla a prendere! Riportala qui! Non lasciare che tutto rimanga così sospeso. Muoviti tu! Non mi piacciono nè i lieto fine nè i finali tristi, mi piace che oltre una storia ci sia il coraggio delle persone che non vogliono proprio metterci una fine. Invece di guardare le sue cose il personaggio di questo libro farebbe bene a correre lui da lei, andarla ad abbracciare, dirle che non può stare senza di lei, farle semtire quanto ci tiene,…..Questo vuole una donna, il coraggio dell’amore! Invece di star lì a seppellirsi sotto mille ricordi bisogna correre a riprendersela prima che lo faccia qualcun altro, e forse lei aspetta proprio che sia lui ad andare questa volta, invece di starsene lì ad aspettare che sia sempre lei a tornare.
    Coraggio scrittore, coraggio 🙂

  21. Ciao Naz, anche questo brano è avvincente e ti prende, spero sia solo la bravura dello scrittore e non vita vissuta! buon pomeriggio a presto.

  22. lucetta ha detto:

    Se è una storia letta su un libro Ok…è una delle tante….ma se si tratta di una pagina di vita vissuta da te allora SEGUI IL CONSIGLIO di “itesoridiamleta” Fai tu il primo passo e non stare lì da solo a soffrire nel buio, immerso nei ricordi che fanno male. Ciao Ze.

  23. la scrittura ti fa volare dove vuoi la realtà è un altra. un bacio a voi tutte buona giornata

  24. Ciao Nazzareno, tra le pagine di un libro, troviamo l’avventura, l’amore, il pianto,
    l’odio, e altri sentimenti. Poi il libro si chiude e ci resta l’emozione della lettura
    Ma la Vita, breve romanzo intimo di ognuno, occorre viverla ,e non lasciarla sola e
    dimenticata sopra un comodino.

    Gioia e serenità
    Gina

  25. sempre molto belli i tuoi racconti…
    buon fine settimana
    un abbraccio e un sorriso per te

  26. can I read it too?

  27. Ciao Nazzareno
    Un racconto che ti prende subito e non ti stacchi più…
    Serena domenica
    Trisch

  28. l’amore come un libro…da sfogliare piano, con delicatezza, da assaporare in ogni rigo e sfumatura, da scoprire pagina dopo pagina, da seguire, da vivere…e poi? Poi sarà quel che sarà ma un bel libro può accompagnarti per tutta la vita, anche se ne hai completato la lettura.
    Ciao

  29. Lo si può anche rileggere per scoprire tante cose sfuggite prima. Ti è mai capitato?

  30. donnainfiore ha detto:

    Non saprei se è una storia,autobiografica, o un racconto come tanti…sta di fatto che è troppo bella e nello stesso tempo molto malinconica !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: