Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

UN FILO D’ ARGENTO

Accendo una candela, la timida fiamma illumina a stento la buia cantina fredda. Corrente elettrica neanche a parlarne, muffa e altri odori stantii nutrono il mio olfatto. Rovisto nell’instabile scaffale, tra le bottiglie polverose, nulla. Sull’altro ripiano dimenticati, vecchi attrezzi da lavoro, tenaglie, martelli, chiodi arrugginiti. Tappi di sughero disseminati dappertutto coprono ingialliti fogli di carta illeggibili, la polvere respirata mi crea micro allergie procurandomi fastidiosi starnuti, smucino vorticosamente nel ciarpame, tutto inutile nessuna traccia dell’oggetto cercato. Eccolo finalmente! Sotto un volume logoro dei Promessi sposi un’usurata etichetta della levi’s, cazzo! Doveva essere qui la memoria non mi ha tradito. La scrollo violentemente per renderla leggibile, nella parte posteriore inciso in un fiammante inchiostro rosso un numero; 2012. Ricordo ancora bene quel giorno di primavera del 1981 son passati trent’anni, appena maggiorenne passeggiavo nel parco con Tiziana la mia fidanzata, cercavamo un angolo tranquillo al riparo da occhi indiscreti quando sulla nostra via incontrammo una figura bizzara, una zingara allegra dai capelli ramati, decorata con variopinte collane e un infinità di strani bracciali ai polsi. Immediata attaccò bottone ignorò Tiziana volgendo l’attenzione su di me, voleva predirmi il futuro, lo fece malgrado le mie ardue reticenze. Prese la mia mano, la scrutò attentamente, il suo viso goliardo si oscurò all’improvviso, funesto presaggio, in breve si distese nuovamente rassenerandosi, con aria solenne sentenziò:
-Vedi ragazzo, la tua vita sarà come un lungo filo d’argento, metallo prezioso ma stai ben attento dovrai averne sempre cura, dovrai essere solerte, tenace guardiano altrimenti brunirà, diverrà opaco, triste, non brillerà più di luce propria.
Quindi occhio ragazzo, solo tu sarai il padrone responsabile del tuo argento non permettere mai a nessuno di curarlo al tuo posto, fartelo custodire o peggio rubare. Se seguirai i miei consigli arriverà l’anno buono, per te il 2012 sarà il momento della svolta, il destino ti sarà amico, tutto andrà per il verso giusto abbi fiducia, credi ad una vecchia zingara che nulla pretende.
Allibito sorrisi come un bambino fà quando vede Babbo Natale. Inebetito la fissai. Poi di colpo fulminea fece volteggiare il suo braccio dietro la mia schiena io mi irrigidii non capendo cosa volesse fare, rapida strappò dai miei jeans questa strucida etichetta, dal mezzo del suo prosperoso seno estrasse una biro rossa scrisse sul lacero cuoio un ben marcato 2012. Aprì bocca e sottilmente disse ancora:
-Tienila ragazzo riponila, questa data è importante, ricordalo.-
Incredulo sorrisi di nuovo, dalla tasca tirai fuori l’unica banconota giacente cinquecento lire, gliela stesi, lei la prese carezzandomi lievemente il viso. poi facendosi seria, complice un raggio di sole il suo volto si colorò d’oro apperendomi così fiabesco.
– Grazie, Dio ti benedica, tu sei argento tu sei vita, abbine cura, non aver mai timore.-
In un mulinare di vento scomparve tra gli arbusti del parco, non la vidi più.
La fiamma della candela si arrende facendosi inghiottire dal buio del tetro scantinato, la mia vita passata scintilla nel fragore del silenzio davanti ai miei occhi. In un angolo un luccichio, un bracciale d’argento si materializza dal nulla, lo afferro stringendolo forte nella mano. Dalla lampada fin ora appesa inutilmente al soffitto, luce.

BUON ANNO. BUON 2012. GRAZIE DI CUORE CON AFFETTO UN ABBRACCIO SINCERO A VOI TUTTI
E COME SI DICE DALLE MIE PARTI………POZZA I Bè…….
Zè…….

Annunci

Commenti su: "UN FILO D’ ARGENTO" (26)

  1. Auguri di buon anno Nazzareno….

  2. che piacevole lettura! Possa il 2012 essere per te un anno speciale, positivo e meraviglioso. … Che strano, ho anche io una mia zingara ma mi ha vietato di raccontare ciò che mi ha detto! Un bacio

  3. in fondo al cuore ha detto:

    Molto bello come sempre….tantissimi Auguri Naz, che i nuovo Anno ti porti tanta serenità e tanta salute per te e i tuoi cari, un forte abbraccio!

  4. buon 2012, che sia per te davvero un anno fantastico! un abbraccio e grazie sempre per i tuoi splendidi racconti…….

  5. Un grande augurio
    per il nuovo anno
    di serenità e gioia
    Con affetto
    Trisch

  6. Magnifico racconto….come sempre del resto…
    Buon Anno anche a te con gioia e serenità…
    Un abbraccio

  7. Ti auguro un anno di serenità pace e ricco di grandi racconti come questo.

  8. Molto belli, storia e sentimenti che vi si respirano. Tantissimi auguri Naz per un sereno Nuovo Anno. Lorena.

  9. Bellissimo racconto… grazie caro amico…
    Auguro a te e a tutte le persone a te care un felice e sereno anno nuovo. Spero che questo 2012 sia per te ricco di gioia, pace e soddisfazioni, e che ogni tuo desiderio possa diventare realtà.
    AUGURONI!!
    Un dolce sorriso e un bacio…

  10. Un anno pieno di serenità, Nazzareno, con un grande abbraccio

    Loredana

  11. Ancora BUON ANNO GLI AUGURI NON HANNO SCADENZA.

  12. accantoalcamino ha detto:

    AUGURIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!! Un 2012 ricco di storie da raccontare, quelle belle storie che ci fanno correre qui da te per leggerle, ridere o commuoversi, un abbraccio e..lo sai già, se ti viene un “certo languorino” puoi passare da me 🙂

  13. Auguri nazz, che questo nuovo anno possa essere per te un anno speciale! hai visto mai la zingara …..un caro abbraccio e ancora auguri. Maria.

  14. Dopo la più che piacevole lettura…. auguri sinceri

  15. Buona prima settimana dell’anno, un abbraccio a Te Nazzareno 🙂

  16. Bene allora spero proprio, per te, che sia l’anno della tua svolta!!”!!

  17. Il Tuo filo non sarà solo argento, ma, se Tu vorrai, altri colori ti accompagneranno
    in questo anno appena iniziato
    Splendido Anno caro Nazzareno
    Con Simpatia
    Gina

  18. piacevole lettura… un caldo augurio

  19. Un racconto che apre le porte a grandi speranze, chissà se quel bracciale avrà il potere di realizzare tutti i progetti di quel ragazzino divenuto nel frattempo uomo. Il nuovo anno è così, apriamo le porte a grandi speranze, confidiamo nella realizzazione di grandi e piccoli sogni, auspichiamo positivi cambiamenti nella nostra vita e in quella dei nostri cari e poi diciamo chissà….. sarà in fondo uguale a ieri. Voglio essere positiva ricambiare anche se in ritardo i tuoi auguri e augurarti gioia, serenità, prosperità, salute e tutte le cose più belle che esistono nella vita… e ce ne sono, abituati come siamo a considerare sempre quelle “bruttine” ci dimentichiamo che invece i fiori hanno un bellissimo profumo. Auguroni Nazz!

  20. lucetta ha detto:

    E’ stata una piacevolissima lettura…..e non mi resta che augurarti che veramente questo 2012 sia un anno particolarmente speciale per te.
    Ciao Zè.

  21. spero che quest’ anno sia meno difficile di quanto ce lo dipingono, auguro a tutti qualcosa di meraviglioso e dedico questo pezzo ai disillusi a quelli che pensano esista solo il lavoro, a quelli sempre incazzati, quelli che vogliono rovinare la vita agli altri, perchè loro non hanno più speranza, più sogni non hanno parole di luce solo tenebra..io non voglio essere MAI COSI’ auguri a tutti quelli che un sogno l’hanno ancora.

  22. Bellissimo Nazzareno
    Buon Anno anche a te
    Pat

  23. piacevole lettura.
    Auguri Zè! che sia un anno bello, bello bello, a dispetto di ogni previsione (quella della zingara invece va benissimo)
    🙂

  24. E … guai a non coltivare sogni… illusioni forse… ma che comunque rivitallizzano il cuore e poi la mente…
    A parte ciò penso che come giustamente affermò la zingara… mai e poi mai dobbiamo permettere ad altri di dirigere il nostro destino… noi siamo gli unici artefici, nel bene come nel male, ma entità uniche da viverci e farci vivere…
    Ancora tanti cari auguri Naz… per te e coloro che ami!
    Un abbraccio
    Fata scalza

  25. Ho da leggere per un mese! Purtroppo qualcosa mi ha frenato..ma adesso si riparte!!
    Caspita Nazz diventi ogni giorno più bravo, i tuoi racconti rapiscono sin dalle prime righe e si va via veloci alla fine per vedere come va a finire.
    La zingara ha ragione all’80% …quel 20 restante lo lascio agli imprevisti che ci investono malgrado noi.
    Sono in ritardissimo..ma come tu, ben dici, gli auguri non scadono.
    Auguri di un anno scintillante, con tanta luce e sereno nel cuore.
    Ti abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: