Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

Archivio per dicembre, 2014

E’ Natale

023

Qualcosa di strano accade

in questa notte tempestata di ghiaccio e eclatanti stelle

frusci di note e destini s’incontrano

nel rumore dei tempi trasognato contemplo

alchimie lente e nostalgici tesori

il passo si arresta

un vessillo di luce si frange nel cobalto colore

una tiepida brezza accarezza il mio cuore

il mio cammino è finito

al tuo pianto di vita commosso m’ inchino

è Natale, ti sarò per sempre vicino

 

 

 

BUON NATALE A VOI TUTTI.

Nazzareno

Annunci

Kira

index

Vorrei piangere fino a urlare

il dolo e anche il dolore
si spegne ne alcun rumore
un’iniezione qualcosa si chiude

ricordi, una vita, lampi, tempi passati
il gioco e le passeggiate

nessuna domanda ne alcuna risposta ti ho presa e ti ho amata

ora te ne vai
rimarrai nel cuore nella mente nei quotidiani gesti

per sempre sarai parte di me,
meraviglioso importante atomo
tu Kira, tu, io,
la stanza, i segreti, i pianti, cose tra noi
un inchino, un ciao, un plauso
per sempre, fedele anima silente, pur sempre gioiosa
tu cara amica, ti sarò vicina, mi sarai accanto
addio o meglio arrivederci, a quando sarà,
mia piccola dolce amica
in un giorno l’alba sarà più rossa del rosso più viva del cuore
il canto dei venti forte e puro
e io ti vedrò correre, radiosa
volta all’ eternità

Infinito colore

k4

In ogni angolo, ogni vicolo

il sudore, la polvere, sprazzi di vita

mi dicono di te, ogni strada mi ricorda di te

un fiore in una rua, una lacrima schiantata su un sasso

una rondine nel nido

i panni stesi, odori di cucinato

la rua, la vita, l’ amore

tu eri mia e forse di tutti

eri la vita, la morte, l’ amore,

la mia esistenza,

tu un cuore, un colore diverso dal mio

da tutti, la gente la maldicenza, l’ asfalto

il ruzzolo di un organo, la fine

io son qui e continuo ad aspettarti

finché morti non ci separi

oh dolce amore, infinita bellezza infinito colore

infinito amore tu il cielo, il mio oro il mio vanto

tu mia per sempre

oltre il rancore il pudore la sordita provincia

tu il mio canto, la musa, l’ incanto

Tag Cloud