Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

Articoli con tag ‘borgo’

Amaro carnevale

01022008(004)

Il crepuscolo nel borgo,

maschere barcollanti dileguano

coriandoli, frammenti vetri rotti

spezzati nell’animo

lo fui io

nel tempo delle sprezzanti promesse dei giovani egoismi,

uragani di fresca gioia

 

Fili d’argento e solchi arroganti

disegnano il viso

rughe

mordono nell’animo fanno male

rimescolano embrioni di effimera ribellione

 

Al paese son rinvenuto carico di onerosi fardelli

un brivido, un’antica emozione mi stronca

sei tu

chinata sopra meraviglie imbastite

l’ arte del tombolo

occhi brillanti si innalzano, sorridono discreti

stringono intricano sulla mia espressione stanca

la maschera dell’ uomo

rimpianti

 

Schiamazzi confusi in un nostalgico squillo

luccica l’ottone

la notte preme, il ventre si anima

conto i miei passi da qui al nulla

scusandomi della follia di averti lasciato andar via

il tempo è battuto è passato e come oro detestato fonde

ai sassi è colato

 

Nella stretta via schiude la torre

l’ orologio calpesta l’ ore

nell’istante figure oscillano si colorano

odori di frappe e liquori

ed io

tra malinconie e barlumi di allegria

ti stringo a me, al remoto fermento di quell’amaro carnevale

un amore s’ infligge al cuore

affanna in un’ombra sbiadita di vite vissute

di amori rubati, denudati e al vento abbandonati

 

 

Annunci

E’ festa

DSC_1050
Una corte di nuvole velluto e argento
al colle si offre da garbato mantello
verde lucente addormentato
papaveri dal colore deciso,
rossi, come il cuore come il sangue
tacciono al mattino
margherite addolcite, rilassate sorridono

un apostrofo d’acqua si schiude tra esso
frammenti di sole si bagnano nel placido lago
bimbi giocano si rincorrono sghignazzano
è festa

il canto del tempo del luogo
poesia al pensier fluisce
il tuo sguardo riflesso nell’aria
mi accarezza mi accompagna

rintocchi di campane a mezzogiorno
delizie per l’anima
insieme, noi, la terra, il borgo
le genti, le passioni, le usanze antiche
organetti e tarantelle vin cotto e ciambelle
nel gorgogliare vivo; gioisco
è festa.

Tag Cloud