Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

Articoli con tag ‘colore’

Infinito colore

k4

In ogni angolo, ogni vicolo

il sudore, la polvere, sprazzi di vita

mi dicono di te, ogni strada mi ricorda di te

un fiore in una rua, una lacrima schiantata su un sasso

una rondine nel nido

i panni stesi, odori di cucinato

la rua, la vita, l’ amore

tu eri mia e forse di tutti

eri la vita, la morte, l’ amore,

la mia esistenza,

tu un cuore, un colore diverso dal mio

da tutti, la gente la maldicenza, l’ asfalto

il ruzzolo di un organo, la fine

io son qui e continuo ad aspettarti

finché morti non ci separi

oh dolce amore, infinita bellezza infinito colore

infinito amore tu il cielo, il mio oro il mio vanto

tu mia per sempre

oltre il rancore il pudore la sordita provincia

tu il mio canto, la musa, l’ incanto

Annunci

rami secchi

torno da una battaglia.

mai combattuta,  persa.

 disilluso nelle speranze,

che riponevo in ideali mai compresi,

 ma accettati.

 scruto l’ orizzonte:

 fra i bruniti monti

 non esiste che il nulla.

 il mio banale interesse

incagliato  nell’ ossessione della mia brama

spenta ,sopita svanita nell’oblio dell mio giovane insorgere.

 armeggiò disperato nelle tasche della mia coscienza

  nulla trovo.

 finalmente stanco su un sasso mi adagio;

non chiedo perdono non imploro innocenza 

la notte densa si posa avvolgendo il mio respiro,

 la mia fatica, le mie illusioni, le rivincite

domani

 nel giorno che sarà

  certezze, futuro

 io non dipingerò colori non avrò.

il nervoso vento  cancellerà

 le tracce del mio vigliacco passaggio:

 dal fosco venuto nel fosco scomparso.

rami secchi rumorosi, naturali muoiono.

 la quiete inonda l’ incessante arrovellare

 un flebile alito di vita

 confuso, gracile

 si stringe  al mio petto.

il purpureo sangue,  insolente sgorga;

fluendo copioso sulla mia  lacerata, 

sporca anima.

sono morto, defunto, ucciso.

  di alcun trapasso son degno.

gelide gocce di rugiada

 bagnano i miei occhi ,

lacrime incolori ora,

 ornano il  corpo esamine

a chi ha commesso errori. sbagliando, corrotti da vili scopi.  ideali camuffati  da cause false malsane spacciate per giuste occasioni di DOVUTA  rivalsa .

 vite spezzate .

                                                     RAMI SECCHI

Tag Cloud