Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

Articoli con tag ‘scoglio’

L’uomo e il mare.

186

Nuvole ansimanti, balene nere

un mare giovane, ribelle urla

il dolore la sua rabbia la gioia della certezza di non morire

mai

eterno

scogli umidi, tumoli di ghiaccio

nessuno si impadronisce dei pensieri

al burrascoso richiamo resisto

immobile ostento una cospicua spavalderia

occhi stanchi membra disfatte

nel tempo dal gelo

dilaniato dalle tante siccità

stoicamente illuso aspetto

 

Annunci

Stai zitta….

ponza tagliacozzo 2011 013
Il vino bevuto con te, succhi di limone
l’estate del duemila da dimenticare
non c’ero e non ci volevo essere
sai cosa ti dico?
Sei e resterai una stronza
ricordi?… Eravamo a Ponza,
Io si… ricordo
ma non c’ero…
è vero, non c’ero, lui si però
non mi contraddire, non dire, stai zitta
Non ho mai portato a tua madre l’oliva fritta, è vero e allora…?
solo patate olio, alloro e origano, allora…?
Santa donna tua madre; e tu?
Da chi cazzo hai ripreso?
A chi somigli?
A quella puttana di tua nonna?
èéé… stronza… perchè non rispondi? Sei Muta?
Son rimasto a Ponza è vero
e sto con un nero
colpa tua
ma son contento almeno lui è vero
e anche puro
ed io per te un immaturo
sullo scoglio duro aspetto il pesce, ma che bello pescare
e fare l’amore
l amore l’ amore l’ amore: non ha confini ne ore. Sai?
Ora baciami e stai zitta.
Ora vai a farti fottere, altro non puoi, altro non vuoi
altro… altro… altro… e ora?
Nulla solo verdura.
e adesso…?
Stai zitta e per favore non facciamo l’amore
ma sesso, solo tanto sesso
e adesso stai zitta.

Tag Cloud