Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

Articoli con tag ‘sogni’

Dolce notte

 

020

Ascolto il calar della notte

veli di nostalgia

il riposo accanto a te il ristoro dell’anima

dolce notte cara

dolce notte o mia adorata sposa

dolce notte e fai che i miei sogni siano i tuoi

in un cantar di stelle scorgo il tuo viso

oh mio Dio quanta porpurea bellezza

respiro di primavera

profumo intenso di rosa

grato a te infinitamente

di un dono ti voglio omaggiare

la perlacea luna e uno spruzzo di mare

altro non possiedo

al mio cuore chiedo un pentimento

un candido sentimento

ti guardo e ancora

bella come ora non lo sei mai stata

dolce notte cara

dolce notte a te, mia adorata sposa

 

Nugoli di parole con l’ esigenza di curar il tuo tempo

a te che mi ami incondizionatamente.

Nazzareno

Annunci

Crederò

A piedi scalzi su un prato di seta
gialle rime fioriscono, petali
sincronie di brezze e piogge leggere
manti di spumose e mutevoli nubi.
Occhi di bambina, giochi di primavera
sull’altalena gongolano i miei sogni
rincorro il futuro
ti guardo bagnata da un sottile raggio di luce
svanire leggiadra, e carezzevole
un profumo di canditi e biscotti appena sfornati
nel cuore di un giorno di bianco vestita
crederò alla tua promessa
crederò ai tuoi sussurri
i baci,
tempi di grevi presagi
crederò alla mia, tua storia
alle favole e se vuoi anche all’amore
che dici di donarmi come frutta fresca
in una notte di marzo di confuse stelle
crederò, solo se tu vuoi
io crederò

029

Nulla più sarà come prima

124
Arco di luna e tappeti di stelle
sinfonie di spezie, vento, notte e sogni
melodie magiche, musiche d’oriente
altro continente, sorrisi di miele.
Strade asfaltate, sigarette e rumore
solo motore gas, e acceleratore
in una notte troppo sofferta
vivo e solo muoio
vorrei ma non posso…
lascio il mio ricordo
per quello che ero e per quello che posso,
uno, nessuno, centomila,
sicuro non amo stare in fila
e vi prego scusate la rima
ma nulla più sarà come prima.

UNA ROSA BIANCA

foto di oggetti dic.2011 057Davanti a questa rosa bianca ripongo il mio pensare
rinvango l’amare i giorni passati,
ingiallite memorie
il peso e la sofferenza nel respiro di un bocciolo
sorrisi i canti le promesse
cristalli opachi quei giorni,
il fumo del sigaro li avvolge
ritratti polverosi di antichi sentimenti
un bocciolo, rosa bianca, rosa ora amara
c’è la luna stasera la voglio guardare
conoscere se dietro la pallida sfera
una stella per me c’è ancora
dal silenzio mi lascio cullare
celato nel freddo complicato
di una notte senza sogni

solo sogni.

stretto in una morsa
imprigionato in un vicolo di ruggine
vie d’ uscita non scovo
in affanno in perenne affanno
confuso cammino su ispidi rovi
taccio e sogno
il sole una stella un volto il vento.
libero
sono sogni solo sogni
banali sciocchi sogni
dormire non morire non sognare
solo dormire non sognare,
per vivere
sgomento spengo la luce
ora tremo.

Tag Cloud